Letizia Pezzali presenta “Lealtà”

Quarto incontro di “Libri & Dialoghi”, a cura di Ubik e Assessorato alla Cultura
Eros e desiderio nel cuore finanziario di Londra. Tra Kundera e Houellebecq, Letizia Pezzali
Venerdì 22 giugno, ore 19. In Piazza U. Giordano, all’aperto, spazio antistante la libreria
L’autrice, rivelazione letteraria, presenta il suo splendido romanzo, Lealtà (Einaudi)

“Il risultato finale delle relazioni umane è un affaticamento”. Questo Giulia lo appunta a ventidue anni, quando ha inizio la sua ossessione nei confronti di Michele, vent’anni più di lei. Adesso che scrive, che ricorda, è a Londra, nel cuore finanziario di Canary Wharf, sulle rive del Tamigi. E, dieci anni dopo, si chiede cosa sia, realmente, il desiderio.

Lealtà di Letizia Pezzali è stato paragonato – per stile, lingua e forma – ai migliori romanzi di Kundera e di Houellebecq, venduto in sette paesi ancor prima della sua uscita nelle librerie italiane: rivelazione letteraria del 2018, è il quarto libro della rassegna Libri & Dialoghi che, con questa scrittrice, apre una parentesi importante sull’essenza stessa della scrittura. Venerdì 22 giugno, alle ore 19, l’autrice presenta il suo romanzo in Piazza U. Giordano, all’aperto, nello spazio antistante la Ubik, conversando con il direttore artistico della libreria, Michele Trecca.

Continua a leggere

Feedback, Maurizio de Giovanni

Un breve video della presentazione con l’autore partenopeo

Tutta la generosità dell’autore di gialli più amato d’Italia: Maurizio de Giovanni presenta la sua nuova avventura letteraria, Sara al tramonto (Rizzoli), ritrovando il pubblico della libreria Ubik di Foggia. Lo scrittore, in questo brano video, è stato protagonista del secondo incontro della rassegna Libri & Dialoghi. In libreria, disponibili alcune copie autografate dall’autore.

Ian Manook, lo straordinario ospite internazionale di Libri & Dialoghi

La Mongolia selvaggia di Yeruldelgger. Ian Manook, scrittore e giramondo
Mercoledì 20 giugno, ore 19. L’autore in Piazza U. Giordano, spazio antistante la libreria Ubik
Tra riti ancestrali e modernità violenta, la trilogia di un autore unico e famoso nel mondo

“Sono un figlio della diaspora: come tutti gli armeni o le persone costrette a fuggire, ho fatto del mondo la mia casa”. Si descrive così, Patrick Manoukian. Editore prim’ancora che scrittore, giornalista e poliglotta, ormai famoso nel mondo delle lettere (e non solo) col nome di Ian Manook. D’altronde, come definire uno che a 18 anni ha fatto 40mila chilometri in autostop tra gli Stati Uniti e il Canada, per poi rimettersi in viaggio qualche anno dopo andando dall’Islanda all’Amazzonia in 27 mesi?

Giramondo, autore di lingua francese, Ian Manook è l’inventore di una trilogia che, in Francia prima e nel mondo poi, ha letteralmente mozzato il fiato a centinaia di migliaia di lettori, facendo il pieno di riconoscimenti letterari e traduzioni, e rivelando ai lettori un personaggio – e un mondo – figlio della stessa straordinaria personalità del suo autore: Yeruldelgger. Mercoledì 20 giugno, alle ore 19, lo scrittore di origini armene incontra il pubblico di Foggia per presentare l’ultimo tassello della sua follia letteraria, dal titolo Yeruldelgger. La morte nomade (Fazi, 2018), terzo mosaico di un noir ambientato nella sconosciuta Mongolia di oggi, sospesa tra le tradizioni ancestrali e sciamaniche dei nomadi della steppa selvaggia e la modernità violenta della sua capitale, Ulan Bator.

L’appuntamento all’aperto, in Piazza U. Giordano, tra le pochissime tappe previste dal tour italiano di Ian Manook, rappresenta l’incontro di taglio internazionale di questa terza edizione di Libri & Dialoghi, organizzata dalla Ubik insieme con l’Assessorato alla Cultura del Comune. A conversare con lo scrittore, chiamato a presentare anche i precedenti volumi della trilogia, saranno i lettori Claudio Sottile e Marcello Casalino del gruppo A qualcuno piace… Giallo. Introduzione a cura del direttore artistico della libreria, Michele Trecca.

Continua a leggere

Mariantonietta Ippolito e Carmine Valendino

La cultura al servizio dei meno fortunati
Mariantonietta Ippolito e Carmine Valendino
Il 14 e il 16 giugno, in libreria, due autori dell’associazione culturale LunaNera.

Il ricavato delle vendite andrà a sostenere il progetto G.A.I.A della Fondazione Meyer, per il recupero di bimbi che hanno subito abusi e violenze.

Due incontri ravvicinati con due voci del territorio, entrambe impegnate, attraverso le loro opere di narrazione e di poesia, nell’aiutare persone in difficoltà, come nella “mission” stessa dell’associazione culturale LunaNera che ha organizzato questi due appuntamenti.

Si comincia giovedì 14 giugno, alle ore 19, in libreria, con la presentazione della nuova raccolta di narrativa breve a cura di Mariantonietta Ippolito, dal titolo Diario dei pensieri. Blogger per “Il Mattino di Puglia e Basilicata”, apprezzata dal poeta e paesologo Franco Arminio, che apre la sua raccolta con un breve commento, l’autrice converserà con la giornalista Antonella Caruso e con il presidente dell’associazione LunaNera, Carmine Valendino. E sarà proprio quest’ultimo, pertanto, sabato 16 giugno, a presentare sempre nello spazio live Ubik la sua nuova silloge poetica dal titolo Nugae di Luna, conversando con l’autore Michele Sisbarra, con letture a cura di Roberta Borgianni. Parte dei ricavati di entrambi i libri saranno devoluti in beneficenza.

Continua a leggere

Feedback, Antonio Dikele Distefano

Un breve video dell’incontro con il giovane autore

Nel feedback di sabato 2 giugno, serata inaugurale all’aperto di Libri & Dialoghi, lo scrittore ventiseienne di origini angolane, Antonio Dikele Distefano, legge un breve frammento tratto dal suo romanzo, Non ho mai avuto la mia età, prima di concedersi al firmacopie con i suoi numerosi e giovanissimi lettori. In libreria, disponibili copie autografate dall’autore.

Feedback, Massimo Maugeri

Un brano video della presentazione in libreria

In questo feedback, lo scrittore siciliano Massimo Maugeri racconta della sua protagonista, Cetti Curfino, di com’è nato questo personaggio così forte e dall’esistenza artistica così positivamente travagliata, prima racconto, poi monologo teatrale e infine romanzo vero e proprio. In questo breve frammento colto durante la presentazione in libreria, su richiesta di Annalisa Graziano, che l’ha intervistato, l’autore legge anche alcune parti tratte dal suo romanzo. Disponibili copie autografate.