Come il morso di un pitbull

recensione di Michele Trecca

Omar Di Monopoli, Uomini e cani, Libri&Dialoghi venerdì 13 luglio p.zza Giordano ore 19

Nel cielo di Puglia, la Puglia profonda, il Salento, con quella luce lì, è sempre tutto speciale. Estremo, come la sua bellezza. Lo sa bene Omar Di Monopoli che di quel cielo ha fatto l’oggetto (non lo sfondo) di una contesa western. In quel blu dipinto di blu ognuno dei personaggi di Uomini e cani cerca, infatti, il proprio angolo di paradiso. Il cielo di Puglia, però, non è per tutti. Continua a leggere

L’amore è come i mercati, un caos

recensione di Michele Trecca

Se vuoi capire l’amore, studia l’economia. Attenzione, però: non quella classica. Letizia Pezzali, Lealtà, pagg.131-133: «L’ipotesi principale delle teorie economiche classiche è che le persone sappiano cosa vogliono e agiscano nel proprio interesse. Non accade quasi mai… Gli esseri umani amano pensare che le loro decisioni, corrette o no, riflettano una coerenza interna. Una personalità, una persona. Un significato… Eppure succede spesso di essere vuoti, e la fatica di tenere duro si accumula, la tensione ogni tanto lascia spazio al pianto e al gelo. In questo caso innamorarsi può essere utile». Continua a leggere

Odio l’estate. Anzi, no

Leonardo Colombati, Estate
sabato 17 ore 19, in libreria

Tutte le famiglie felici si somigliano; ogni famiglia infelice è invece disgraziata a modo suo. Ipse dixit Leone Tolstoj. Detta in altro modo: gli sconfitti sono più interessanti dei vincitori, così come i cattivi dei buoni. Almeno in letteratura. Non si può quindi non simpatizzare di primo acchito per Jacopo D’Alverno. Continua a leggere

La rivoluzione umanistica di Franco Arminio

Non mi pare esagerata l’espressione del titolo: rivoluzione umanistica. Io credo che effettivamente l’opera di Franco Arminio incarni (uso questa parola non a caso) questa possibilità o, meglio, necessità del nostro tempo. Credo che la presentazione di Cartoline dai morti 2007-2017 di martedì 6 mi convincerà ancora di più di questa semplice e complessa verità. Per dare conto della ricchezza dell’opera di Franco Arminio ecco intanto alcune recensioni di suoi libri precedenti, pubblicate negli anni scorsi su La Gazzetta del Mezzogiorno e già proposte ad agosto su questo blog. (Michele Trecca)  Continua a leggere

Al di là del Bene e del Male

Una storia sbagliata, e L’estate muore giovane, massacrata dalla banalità del Male. Tre ragazzini, non sai se eroi, vittime o mucchio selvaggio. Scrive Mirko Sabatino, quarantenne nato a Foggia e ora pendolare fra Roma e Nardò: «Un’azione, per quanto specifica ed estrema, non basta a collocare un individuo nelle categorie del Bene o del Male. Non lo definisce nel suo insieme, e non gli impedisce di compiere un’azione di segno contrario in un’altra situazione o momento dell’esistenza». Continua a leggere