È il Sud, bellezza

domenica 18 novembre ore 19

«Tu non conosci il Sud», ammoniva in un suo celebre verso Vittorio Bodini. Ebbene, chi sia in questa condizione oppure chi senta «eternamente implacato» (sempre Bodini) il bisogno di rinsaldare la propria appartenenza affettiva alla nostra terra può leggere con cuore grato e commosso Gente del Sud di Raffaello Mastrolonardo perché nelle fluviali 774 pagine dell’autore barese ritrova «le case di calce / da cui uscivamo al sole come numeri / dalla faccia d’un dado», di cui parla Bodini nel prosieguo di quella sua poesia, ma trova anche tanto altro. Continua a leggere

Prima di Hollywood, la “fiumara”

recensione di Michele Trecca

C’è capitato tempo fa, all’inizio degli anni duemila, di conoscere e frequentare Marcello Fonte, l’autore di Notti stellate che allora era Marcellino, e basta, il suo cognome l’abbiamo imparato da poco. Marcellino, però, a dispetto del diminutivo, era un grande: per la sua dignitosa, creativa e tenace guerra di resistenza nella trincea di Roma, dove sopravviveva – come ricorda nel capitolo finale del suo libro – occupando abusivamente una cantina, che era per lui casa e anche privatissimo set, con le pareti tappezzate di frasi e poster di film e divi vari, tipo Di Caprio in Gangs of New York, e specchi e costumi per truccarsi e provare un po’ di pose. La mattina, poi, il bagno era quello del bar con la scusa del caffè e dopo, alla casa dello studente, bucato e doccia intanto che asciugavano i panni. Continua a leggere

Non sono mai solo parole

ciao, Andrea

“Non sono mai solo parole”, chissà quante volte l’ho ripetuta e la ripeterò, questa tua frase, caro Andrea. La scrivesti per Giuseppe Annese insieme a tante altre cose belle in un testo che ora ti restituisco. Sono passati molti anni da allora, e tutti di corsa, ma ti prego, Andrea, portalo con te, questo testo, insieme ai tanti i tuoi libri: ti aiuterà a ricordarti di noi e a ricordarti quel che tu sei stato e sei per noi. Avevi il senso della frase, perché dentro le tue frasi c’era sempre in azione la vita: una vita senza paura, sempre faccia a faccia con la verità, quale che fosse, una vita generosa di umanità e bellezza. Eri un duro, Andrea. Ti ricordi quella volta a Foggia? Volevi dormire a tutti i costi nell’appartamento che i ladri avevano provato a forzare nel pomeriggio. Se tornano li prendo a cazzotti, dicevi. Non fu facile convincerti ad andare in albergo. Aveva ragione Fernanda Pivano: eri un duro dal cuore tenero come una meringa, perciò ci hai voluto bene e anche a noi hai regalato un po’ della tua leggenda. Grazie, Andrea. (m.tr.)

Continua a leggere

Il primo amore è stato proprio un Floppy

intervista di Michele Trecca

Come in un gioco, gli facciamo una domanda e lui ce la rilancia. Fosse pugilato, il nostro era un diretto, forse portato con il corpo troppo sbilanciato in avanti, quello di Gaetano Cappelli un colpo d’incontro. Invece è stima e affetto reciproco, e festa comune perché trent’anni dopo la prima pubblicazione è tornato in libreria in una nuova edizione Floppy disk, il suo romanzo d’esordio. Correva l’anno 1988. La lieta novella per chi ama la letteratura è che un buon romanzo può ancora vincere il tempo. La contemporaneità letteraria, insomma, è viva e lotta insieme a noi, ancora non si arrende a fugacità e irrilevanza. Floppy disk ne è una prova. La ragione della sua forza è semplice: «Lo stile, soprattutto, m’è parso al di là di ogni moda. E dunque attuale». Continua a leggere

Amori e dolori: è il comunismo, bellezza

Luciana Castellina, Amori comunisti
mercoledì 19 settembre ore 19 in libreria Gazzetta del Mezzogiorno, recensione di Michele Trecca

Gli amori sono tanti, ogni storia è unica, alcune si somigliano. Nel suo nuovo libro Luciana Castellina – giornalista, scrittrice, protagonista di spicco delle tormentate e gloriose vicende della sinistra italiana – racconta alcuni Amori comunisti  (Nottetempo) e di essi coglie con rigore documentario e acutezza psicologica sia la specificità di ciascuna dinamica sentimentale sia il loro denominatore comune. Continua a leggere