Grazie, Alessandro

Uomini e caporali
Foggia, gennaio 2009

Chi lo ha conosciuto lo ha amato. E da lui ha imparato. E imparerà. Sempre. Nei due interventi che riporto è un po’ di quanto ho imparato da Alessandro, la prima e l’ultima volta che ci siamo incontrati. Poi c’è il suo sorriso, e anche quello resta con tutta la sua ricchezza.

(A dire ciao ancora non ci riesco, Michele Trecca) Continua a leggere

C’è per tutti un “di più”

venerdì 10 novembre alle 19:00
Simonetta Agnello Hornby in libreria

Nessuno può volare. C’è per tutti un limite. Per Leopardi era una siepe. Per George Hornby è la sclerosi multipla che, ancor giovane, l’ha costretto sulla sedia a rotelle. A tutti, però, la vita offre di più. Al poeta di Recanati persino l’infinito. Nel suo nuovo libro Simonetta Agnello Hornby racconta la disabilità del figlio, che peraltro interviene in prima persona nel testo in capitoli debitamente segnalati dall’icona di una mongolfiera. Continua a leggere

L’Arminuta, energia letteraria pulita

Donatella Di Pierantonio, SuperCampiello2017

L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio è energia letteraria pulita. È fusione nucleare di due mondi alle alte temperature sentimentali ed emotive di una struggente storia familiare. L’Arminuta in dialetto abruzzese significa “la ritornata”. La protagonista del romanzo, infatti, un pomeriggio d’agosto del 1975 è restituita all’improvviso alla madre naturale che non ha mai conosciuto: dunque ritorna nella sua famiglia d’origine. Finallora ha avuto un’altra madre, è stata in una diversa famiglia. «Una mi aveva ceduta con il suo latte ancora sulla lingua, l’altra mi aveva restituita a tredici anni. Ero figlia di separazioni, parentele false o taciute, distanze. Non sapevo più da chi provenivo…». Un doppio abbandono, una duplice e dura condanna per una colpa che non c’è. Una maledizione senza nome. La stessa di Josef K. o Gregor Samsa.

Continua a leggere