Letti di notte 2014, ci siamo quasi

Anche da Ubik, La notte bianca delle librerie
Sabato 21 giugno, dalle ore 21 sino a mezzanotte
Letture, giochi, proposte, incontri, brindisi e molto altro

lettidinottenocanfora2

Una festa dei lettori e della lettura, per celebrare la notte più breve dell’anno e l’inizio dell’estate. Sabato 21 giugno, la libreria Ubik aderisce alla campagna nazionale Letti di Notte e si mette in rete insieme ad altre centinaia di librerie italiane. Editori, librai, bibliotecari, autori, poeti, artisti e soprattutto tanti, tantissimi lettori, uniti dal sottile filo di carta che mette insieme Nord e Sud e che, l’anno scorso, ha coinvolto circa 20mila persone in più di duecento librerie e biblioteche. Da noi si comincia alle ore 21.00.

Continua a leggere

Blues Factory

Venerdì in blues… Factory
In libreria, il disco “Big Trip”
Il prossimo 13 giugno, alle ore 19, nello spazio live della Ubik
Silvana Scarabello e Attilio Costa presentano il loro lavoro discografico

locandina blues factory

Un progetto nato e vissuto on the road, attivo dal 2007 e giunto ad un momento di svolta della propria parabola artistica. O, ricalcando il titolo del disco, del proprio “grande viaggio”. Sono i Blues Factory – all’anagrafe Silvana Scarabello e Attilio Costa, rispettivamente voce e chitarra acustica – e il loro disco, fresco di pubblicazione, è al centro della serata di venerdì 13 giugno, alle ore 19, nello spazio live della libreria Ubik di Foggia.

Tra blues, country e gospel, ecco “Big Trip”, il cd dei due musicisti italiani, forti di esperienze importanti tanto in Italia che all’estero. Oltre a raccontare la genesi dei brani che compongono il lavoro, i due artisti alterneranno alcuni brani in acustico, riempiendo lo spazio live della libreria con la loro ottima musica.

Continua a leggere

Piero Dorfles a Foggia

Il Presidio del Libro di Foggia con un ospite di rilievo
Piero Dorlfes e il suo pugno di (100) libri
L’autore e conduttore Rai alla Sala Rosa
Martedì 20 maggio, ore 18 al Palazzetto dell’Arte di via Galliani 1
Presentazione de I cento libri che rendono più ricca la nostra vita

dorlfes

Chi conosce il format Per un pugno di libri – uno degli ultimi format culturali rimasti nei palinsesti televisivi – sa bene di chi si parla. Piero Dorfles, “l’uomo dei libri di Rai Tre”: il critico letterario in grado di spiegare con parole semplici, talora semplicissime, anche l’opera più complessa della storia della letteratura.

Ed è proprio lui il protagonista dell’incontro di martedì 20 maggio, alle ore 18, nella Sala Rosa – Palazzetto dell’Arte di Via Galliani 1 (da qualche giorno ribattezzata in onore dell’artista Andrea Pazienza). L’autore e critico letterario e, anche, autore e conduttore televisivo, presenta il suo ultimo lavoro editoriale: I cento libri che rendono più ricca la nostra vita, edito da Garzanti. L’incontro è organizzato dal Presidio del Libro di Foggia (la libreria Ubik è partner dell’evento). Un viaggio tra classici e meno classici, a cavallo tra i secoli e i romanzi più importanti di sempre, italiani e stranieri: una full-immersion letteraria a tutti gli effetti.

Continua a leggere

Come un respiro interrotto

Fabio Stassi
Come un respiro interrotto
(Sellerio, pagg. 308 ; € 16.00)

Recensione di Michele Trecca

stassi cop

Se per voi la politica non è il risiko dell’occupazione del potere ma è stata ed è il sogno de La meglio gioventù, quei sentimenti lì li ritrovate nella voce di Sole, la protagonista del romanzo di Fabio Stassi, Come un respiro interrotto. Sole, cioè Soledad, è una cantante. Inizi anni Settanta, Roma, Folkstudio, dove aveva cominciato anche De Gregori, Sole esordisce lì, e incanta. Subito, in avvio di romanzo, la sua voce: «Chi ti aveva sentita cantare diceva che davi a tutti la stessa sensazione: di mettere un piede nel vuoto. Una nota eri terra, e quella dopo spaesamento. Ma la gente si fidava. La gente si lasciava condurre. Dopo un poco, prendeva a respirare attraverso la tua bocca».

Continua a leggere

Fabio Stassi a Foggia

Torna “QuINDI – narrativa indipendente”, con un grande autore Sellerio
Storia di Soledad, cantante e leggenda
Più che un romanzo, un piede nel vuoto
Giovedì 22 maggio, ore 19. Fabio Stassi presenta Come un respiro interrotto
Alla Ubik di Foggia, l’autore de L’ultimo ballo di Charlot, tradotto in 17 paesi

stassi foto

“Perdonatemi, il mondo ha troppe stonature”: aveva scelto anche una bella frase, Matteo, musicista, neanche ventenne, il giorno della sua dipartita – lo stesso in cui incontra per la prima volta Soledad. È il 1970 e Matteo non muore più, anzi: mette “un piede nel vuoto”. Perché è questo l’effetto che fa la voce di Sole, la cantante protagonista del nuovo romanzo di Fabio Stassi, diventato una delle più significative voci della letteratura italiana e ospite della libreria Ubik di Foggia il prossimo giovedì 22 maggio, alle ore 19, con il suo nuovo romanzo: Come un respiro interrotto (Sellerio, 2014). Un titolo tutt’altro che casuale, motivato già nelle prime pagine, come ritratto della voce di Sole: “Una nota eri terra, e quella dopo spaesamento. Ma la gente si fidava. La gente si lasciava condurre. Dopo un poco, prendeva a respirare attraverso la tua bocca”.

Lo scrittore di origini albanesi, nativo di Viterbo e autore dell’amatissimo L’ultimo ballo di Charlot (Sellerio, 2013), giunto secondo classificato all’ultima edizione del Campiello, tradotto in 17 lingue, vincitore del Premio Sciascia Racalmare, Premio Caffè Corretto Città di Cave, Premio Alassio, è il nuovo protagonista della rassegna che porta le case editrici indipendenti alla libreria Ubik di Foggia, dal titolo QuINDI – Le dimensioni non contano. “Ci sono romanzi che raccontano sentimenti, altri che ne fondano di nuovi aiutandoti a riconoscere e a dare un nome a ciò che da tempo è dentro di te: fra musica e poesia, Come un respiro interrotto è un romanzo così”. È uno stralcio della recensione pubblicato sulla Gazzetta del Mezzogiorno, a firma del direttore artistico della libreria, Michele Trecca, chiamato a conversare con Fabio Stassi.

Continua a leggere

Giornata contro l’omotransfobia

Save the date: sabato 17 maggio, dalle 17, Isola Pedonale
Le cose cambiano… anche grazie ai libri
Giornata Internazionale contro l’omotransfobia
Ubik c’è e porta in piazza una giovane scrittrice di talento: Cristiana Alicata
In anteprima nazionale, il suo romanzo Ho dormito con te tutta la notte (Hacca)

omofobia giornata internazionel

“Unite e uniti per ricordare che ci sono cittadine e cittadini che hanno gli stessi doveri degli altri ma non gli stessi diritti, ricordare che l’Italia non riconosce come aggravante l’aggressione per motivi di odio per orientamento sessuale e identità di genere, né le unioni formate da persone dello stesso sesso, né le famiglie omogenitoriali”. È il manifesto della Giornata Internazionale contro l’Omotransfobia, in programma sabato 17 maggio, all’Isola Pedonale. Dalle ore 17.00, una serie di iniziative culturali e di sensibilizzazione sociale incentrate su un unico, importante messaggio: No all’omofobia e alla Transfobia.

E ovviamente non può mancare l’apporto della libreria Ubik, dal primo giorno della sua avventura impegnata a difendere, rispettare e valorizzare l’importanza delle minoranze e della diversità, sia attraverso una continua proposta editoriale e autoriale e sia mediante attività di sensibilizzazione culturale. L’apporto della libreria, in questo caso, è la giovane e talentuosa scrittrice Cristiana Alicata, autrice del romanzo Ho dormito con te tutta la notte (Hacca), libro presentato praticamente in anteprima nella città di Foggia e in occasione di questa importante manifestazione (dalle ore 18.30).

Continua a leggere

Fabio Stassi e la sua Soledad

If 6 was 9?

Fabio Stassi

Come un respiro interrotto (Sellerio, 2014)

Giovedì 22 maggio: QuINDI

stassi quindi

“Ho il mio mondo da vivere” cantava Jimi Hendrix, “e se il 6 si è capovolto diventando 9, non m’importa”. È solo un brano – forse quello trainante – della varia e bella colonna sonora di uno dei migliori romanzi pubblicati in questo 2014. Come un respiro interrotto è la storia di una cantante underground della scena anni ’70 italiana, Soledad, meglio nota come Sole, che non ha mai voluto incidere nulla su disco.

È la sua storia, c’è la sua voce, ma è anche la storia di una rivoluzione mancata, di una rivolta forse troppo riuscita e di una manciata di anni di disordini e di conquiste che hanno sparigliato le carte di un’intera generazione, forse ancora alla ricerca di una propria definizione.

La meglio gioventù la racconta Fabio Stassi, scrittore Sellerio reduce dal podio 2013 conquistato al Campiello con il suo L’ultimo ballo di Charlot. Come un respiro interrotto – che è l’effetto che fa la voce di Sole a chi la ascolta cantare – è a tutti gli effetti il nuovo romanzo in “esame” del Gruppo QuINDI (il nostro fight club letterario). Il prossimo 22 maggio, farà tappa in libreria.