L’esordio rivelazione di Anna Giurickovic Dato, “La figlia femmina”

Incontro di “Libri & Dialoghi”, a cura di Ubik e Assessorato alla Cultura
Maria, da bambina violata ad ambigua lolita. L’esordio rivelazione di Anna Giurickovic Dato
Venerdì 16 giugno, ore 19. In Piazza U. Giordano, all’aperto, spazio antistante la libreria
La giovane autrice presenta il suo libro, La figlia femmina, tra le migliori uscite del 2017

Il passato è Rabat, Marocco: più che un luogo, un incantesimo nero. Il presente è Roma, nella nuova casa senza padre, con la madre e il suo nuovo compagno. Al centro, tra quel passato violato che non passa e il presente ambiguo che non va avanti, c’è Maria. È lei La figlia femmina, com’è il titolo di questo esordio dirompente pubblicato da Fazi e scritto da una giovane autrice che ha già conquistato la critica, forte della sua “storia disturbante, raccontata con tatto e maestria”, stando alle parole della scrittrice Simonetta Agnello Hornby.

Venerdì 16 giugno, alle ore 19, in Piazza Giordano, all’aperto, Anna Giurickovic Dato sarà ospite di Libri & Dialoghi, rassegna organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune e dalla libreria Ubik di Foggia. A conversare con lei del suo sorprendente romanzo, ci sarà lo psicoterapeuta Pierluigi Ciritella del Ruolo Terapeutico – Gruppo di Foggia, sodalizio di specialisti che a cadenza mensile organizza nello spazio live Ubik il ciclo di incontri aperti di psicoanalisi e letteratura, dal titolo Un libro sul lettino Introduzione a cura del direttore artistico della libreria, Michele Trecca.

Continua a leggere

Istanbul è ogni città

Libri&Dialoghi
venerdì 9 giugno

«In realtà è una storia lunga, ma sarò breve.» Istanbul Istanbul di Burhan Sönmez comincia così, con queste parole di Demirtay lo Studente. Istanbul Istanbul è una lotta con il tempo. A pagina 105 il vecchio rivoluzionario Küheylan racconta: «Il tempo che ticchettava nei reparti maternità, nelle strade e nei bar notturni giocava con la velocità. L’essere umano dimenticava il sole, la luna e le stelle e viveva solo di ore…». Questa continua corsa ci immiserisce: «L’ora del lavoro, l’ora della scuola, l’ora dell’appuntamento, l’ora del mangiare, l’ora di uscire. Alla fine, all’ora di andare a dormire non gli rimaneva né la forza né la voglia di pensare al mondo». Continua a leggere

Burhan Sönmez presenta “Istanbul, Istanbul”

Incontro di “Libri & Dialoghi”, a cura di Ubik e Assessorato alla Cultura
Il grande ospite internazionale dell’estate: Burhan Sönmez presenta Istanbul, Istanbul
Venerdì 9 giugno, ore 19. In Piazza U. Giordano, all’aperto, spazio antistante la libreria
L’autore turco, per anni in esilio, protagonista di Questioni Meridionali, puntata speciale

“Gli scrittori credono nell’osservazione e nella contemplazione, mentre i governi confidano nella sorveglianza. E noi, scrittori, osserviamo tutto, inclusi i governanti quando sono impegnati a mantenerci sotto sorveglianza”. Parola di Burhan Sönmez, l’ospite internazionale di questa estate letteraria firmata Libri & Dialoghi, di scena venerdì 9 giugno, alle ore 19, in Piazza U. Giordano, all’aperto.

L’autore, infatti, è il protagonista di questa “puntata” speciale di Questioni Meridionali, come sempre a cura del gruppo di lavoro di Spazio Baol insieme con lo staff della libreria Ubik, chiamato a presentare il suo ultimo libro tradotto in più di venti lingue e definito il Decamerone (sottoterra) dei dissidenti turchi, dall’emblematico titolo Istanbul, Istanbul (Nottetempo, 2016).

Per anni in esilio dal suo Paese, l’intellettuale turco ha sperimentato sulla propria pelle la violenza delle forze di sicurezza: in pericolo di vita, è stato curato in Inghilterra con il sostegno della fondazione Freedom From Torture, dove ha trovato lo slancio giusto per intraprendere la sua carriera di scrittore impegnato. “Confinato a letto per molti mesi – ha raccontato più volte – ho realizzato che avrei dovuto scrivere, e ho iniziato a credere alle cose belle che possono scaturire da un brutto incidente”. A conversare con Burhan Sönmez – che si avvarrà della traduzione del docente di lingua inglese Michele Russo – ci saranno Salvatore D’Alessio e Sergio Colavita, rispettivamente Ubik e Spazio Baol. Inoltre, nel pomeriggio di venerdì 9 giugno, lo scrittore incontrerà i detenuti della Casa Circondariale di Foggia, ospite del ciclo Lib(e)ri dentro a cura del Centro Studi Diomede e del CSV Foggia.

Continua a leggere

Pino Aprile e Agostino De Luca presentano SUD 2.0

La presentazione ufficiale del progetto: martedì 6 giugno, ore 19.
Pino Aprile e Agostino De Luca, in Piazza U. Giordano
Nasce SUD 2.0: dal giornale online alla nuova occupazione per giovani meridionali

Dopo Campobasso, l’ambiziosa iniziativa dell’autore di Terroni passa da Foggia: martedì 6 giugno, ore 19, Piazza U. Giordano. Un giornale online, incubatori territoriali, start-up, occupazione giovanile, una campagna di crowdfunding e un movimento che parte da Sud.

“Il nostro obiettivo è la ripartenza del SUD attraverso il rilancio dell’occupazione giovanile (e non) e l’aumento del grado di consapevolezza della nostra Storia presente in ognuno di noi. Per fare questo stiamo lanciando due iniziative parallele e complementari: un giornale online diretto da Pino Aprile e l’avvio di una rete di Incubatori Territoriali in grado di avviare nuove imprese (Startup), rilanciare il sistema delle PMI in difficoltà sul territorio e limitare quanto più possibile il fenomeno dell’emigrazione giovanile (e non)”.

Si chiama Sud 2.0 e ha due obiettivi importanti: creare incubatori in cui far nascere aziende innovative di giovani meridionali e dare vita ad un giornale online nazionale. Agostino De Luca e Pino Aprile sono le due personalità che hanno deciso di mettere a disposizione le proprie professionalità per questi due, importanti scopi: martedì 6 giugno, pertanto, alle ore 19, nello spazio antistante la libreria Ubik, in Piazza U. Giordano, presenteranno al pubblico di Capitanata l’intero progetto.

Continua a leggere

L’Arminuta, energia letteraria pulita

giovedì 1 giugno
piazza Giordano
Libri&dialoghi

L’Arminuta di Donatella Di Pietrantonio è energia letteraria pulita. È fusione nucleare di due mondi alle alte temperature sentimentali ed emotive di una struggente storia familiare. L’Arminuta in dialetto abruzzese significa “la ritornata”. La protagonista del romanzo, infatti, un pomeriggio d’agosto del 1975 è restituita all’improvviso alla madre naturale che non ha mai conosciuto: dunque ritorna nella sua famiglia d’origine. Finallora ha avuto un’altra madre, è stata in una diversa famiglia. «Una mi aveva ceduta con il suo latte ancora sulla lingua, l’altra mi aveva restituita a tredici anni. Ero figlia di separazioni, parentele false o taciute, distanze. Non sapevo più da chi provenivo…». Un doppio abbandono, una duplice e dura condanna per una colpa che non c’è. Una maledizione senza nome. La stessa di Josef K. o Gregor Samsa.

Continua a leggere

“Leggo QuINDI Sono – le giovani parole 2017”, vince Simona Lo Iacono

Gli alunni delle sette scuole di Capitanata hanno deciso il romanzo vincitore

Simona Lo Iacono “strega” gli studenti LQS: Le giovani parole 2017”, è lei la più votata

La scrittrice siciliana, autrice de Le streghe di Lenzavacche, si aggiudica il premio

Con uno scarto importante sugli altri autori in concorso – 815 preferenze raggiunte – la scrittrice e magistrato siciliana Simona Lo Iacono, autrice del romanzo Le streghe di Lenzavacche (E/O edizioni), si è aggiudicata il premio-concorso “Leggo QuINDI Sono – Le giovani parole 2017”, seconda edizione. La votazione finale ha avuto luogo nel pomeriggio di martedì 30 maggio, nell’Aula Magna dell’Istituto B. Pascal di Foggia, una delle sette scuole che hanno partecipato al progetto che ha coinvolto anche alcuni comuni del Gargano, raggiungendo con ben 14 presentazioni circa 800 giovani lettori.

A questo momento finale, infatti, hanno preso parte anche gli studenti di: C. Poerio, “E. Masi – P. Giannone” e “L. Einaudi” di Foggia, “Giordani” di Monte Sant’Angelo, “Maria Immacolata” di San Giovanni Rotondo e l’Istituto Superiore “Pietro Giannone” di San Marco in Lamis. Lo spoglio dei 284 voti corrispondenti ad altrettanti studenti-giurati è avvenuto durante la manifestazione pomeridiana dove, tra musica dal vivo, interventi e videoproiezioni riguardanti i vari incontri con gli autori che si sono succeduti durante l’anno scolastico, è stato possibile riannodare il filo dell’intero progetto-concorso, per giunta seguito in diretta telefonica – tramite il commento del presidente di LQS, Michele Trecca, e della docente Elisabetta De Palma – dalla storica trasmissione Fahrenheit di Rai Radio Tre.

La cerimonia di premiazione dell’autrice Simona Lo Iacono avrà luogo nel mese di ottobre, al Teatro U. Giordano di Foggia dove, come avvenuto lo scorso ottobre 2016, verrà presentata agli studenti delle scuole aderenti all’edizione 2018 la nuova cinquina di titoli.

Continua a leggere

Donatella Di Pietrantonio inaugura Libri & Dialoghi con “L’Arminuta”

Ritorna “Libri & Dialoghi”, a cura di Ubik e Assessorato alla Cultura del Comune
Donatella Di Pietrantonio presenta L’Arminuta, libro “unico” di una grande autrice
Giovedì 1° giugno, ore 19. In Piazza U. Giordano, all’aperto, spazio antistante la libreria
La scrittrice abruzzese, finalista al Premio Campiello 2017, presenta il suo romanzo

“C’è una scrittrice unica in Italia. Ha cinquantacinque anni, ogni giorno lavora nel suo studio dentistico a Penne, in Abruzzo, e per scrivere si alza molto presto al mattino e fra le cinque e le sette procede ‘per lampi’, come dice lei”. Matteo Nucci – autore finalista allo Strega 2017 – sulla rubrica Robinson di Repubblica non ha dubbi: Donatella Di Pietrantonio è scrittrice unica. Così come unica è la storia che racconta e, anche, la stessa protagonista del suo romanzo, inserito tra la cinquina finalista del prestigioso Premio Campiello 2017.

Ricomincia nel segno della qualità la rassegna estiva “Libri & Dialoghi” organizzata da Ubik e Assessorato alla Cultura del Comune di Foggia: giovedì 1° giugno, alle ore 19.00, nell’isola pedonale di Piazza U. Giordano (spazio antistante la libreria), l’autrice Donatella Di Pietrantonio inaugura la manifestazione con il suo romanzo L’Arminuta (Einaudi, 2017). A conversare con la scrittrice abruzzese sarà il libraio Salvatore D’Alessio, in rappresentanza del neonato gruppo di lettura Pagine Mie. Introduzione a cura del direttore artistico della libreria, Michele Trecca. Previsti i saluti dell’assessore Anna Paola Giuliani.

Continua a leggere