Maurizio de Giovanni, una conversazione su Sara

L’intervista di Luciana Fredella all’autore napoletano.

Il terzo romanzo della serie che porta il suo nome è partito fortissimo: tra i libri più letti di queste ultime settimane. Intervenendo “a distanza” su Foggia Tv, nella trasmissione Arcobaleno, lo scrittore Maurizio de Giovanni ha parlato di Una lettera per Sara (Rizzoli, 2020), conversando con la lettrice Luciana Fredella, tra le animatrici del gruppo A qualcuno piace… Giallo.

Sul blog della libreria, oltre che sul canale Youtube, l’intervista all’autore napoletano.

Massimo Recalcati, dialogo esclusivo con i lettori Ubik Foggia

Incontro online riservato ad alcune librerie in Italia: un’occasione per i lettori foggiani
Massimo Recalcati, dialogo esclusivo con i lettori. Ubik Foggia tra le librerie del suo tour virtuale 
Venerdì 5 giugno, ore 18.30, il famosissimo psicoanalista dialoga con gli utenti su “Feltrinelli.it/live”
A chi acquisterà il libro La tentazione del muro prima dell’evento, verrà fornito un codice di accesso
“Esiste ancora un lessico civile? Non stiamo forse vivendo in un tempo contrassegnato da un nuovo imbarbarimento della vita sociale? E che dire della spinta più recente alla militarizzazione dei confini? Dove è finita la dimensione primaria dell’ospitalità sulla quale si istituisce ogni comunità umana?”
Questi gli interrogativi che affronta Massimo Recalcati nel suo nuovo libro La tentazione del muro. Lezioni brevi per un lessico civile (Feltrinelli, 2020). E da qui, grazie alla nuova opera di uno dei più importanti intellettuali dei nostri tempi, la libreria Ubik di Foggia riparte con gli eventi: venerdì 5 giugno, alle ore 18.30, Massimo Recalcati sarà protagonista di un tour virtuale grazie al quale i lettori del suo ultimo libro avranno l’opportunità di partecipare a un dialogo in esclusiva.
Tra le undici librerie scelte in tutta Italia, da Bassano del Grappa a Catania, c’è anche la Ubik di Foggia: i lettori di Capitanata, dunque, acquistando in libreria entro la data dell’evento il libro del famoso psicoanalista, riceveranno un codice esclusivo con cui accedere alla piattaforma online attraverso la quale avrà luogo un vero e proprio dialogo “live” tra l’autore e i lettori. Su feltrinellieditore.it/live, registrandosi e comunicando il codice, oltre ad ascoltare Massimo Recalcati, i partecipanti potranno anche avanzare interrogativi, ai quali lo scrittore risponderà in tempo reale: una modalità decisamente differente rispetto ai comuni incontri online realizzati in questi mesi di distanziamento sociale.

Continua a leggere

Leggo Quindi Sono non si ferma: si solo “trasferito” è online!

Il concorso-progetto lettura che chiama gli studenti a leggere, incontrare e votare 5 autori con i propri 5 romanzi tutti pescati nell’editoria indipendente non si ferma: solo, per ovvie ragioni si è “trasferito” online. Grazie alla redazione studentesca del giornale IlSottoSopra, infatti, storica spalla giornalistica dell’Istituto B. Pascal (tra le scuole fondatrici di LQS), i circa 500 alunni coinvolti anche quest’anno, per la quinta edizione, hanno la possibilità di completare il “giro” di incontri con tutti gli scrittori del premio.

Dopo Marinella Savino e Claudio Fava, incontrati a gennaio e febbraio (prima del lockdown), lo scorso 13 maggio la scrittrice Loreta Minuttili ha presentato il terzo romanzo in concorso, Elena di Sparta (Baldini & Castoldi), conversando con studenti, docenti, bibliotecari e membri di Leggo Quindi Sono sulla pagina Facebook e sul canale Youtube de IlSottoSopra – con rilancio sulle varie pagine social partner del progetto. Un incontro appassionante che ha visto la giovanissima scrittrice originaria di Bisceglie rispondere alle tante domande degli allievi dell’Istituto Notarangelo, del Pascal e del Liceo scientifico G. Marconi.

Continua a leggere

Carla Bonfitto, da Pagine d’Autore, consiglia il romanzo di Remo Rapino

“Remo Rapino scrive un romanzo che commuove”.

Carla Bonfitto, tra le animatrici di Leggo Quindi Sono e Pagine d’Autore, suggerisce uno dei romanzi rivelazione di quest’anno, edito da minimum fax: Vita, morte e miracoli di Bonfiglio Liborio, firmato dall’autore Remo Rapino. La storia è quella di “una coccia matta” che, a ottant’anni, racconta la sua straordinaria vita

“Becoming” di Michelle Obama, il suggerimento di una lettrice Ubik

I lettori consigliano

La lettura di “Becoming – La mia storia”, di Michelle Obama, mi ha fatto scoprire una donna davvero eccezionale, il cui valore non dipende dall’essere stata la moglie di un grande presidente degli Stati Uniti d’America. Michelle Obama ripercorre nel libro le tappe della sua vita, affrontate con convinzione e determinazione.

Anche quando ha cominciato a frequentare le “alte sfere” della società economica e politica non ha mai dimenticato le sue origini, né rinunciato ai suoi ideali, come l’istruzione e la sanità, per consentire a tutti di usufruire degli stessi diritti.

Sono rimasta colpita dall’azione incisiva di questa donna molto intelligente, tenace, riflessiva e generosa. Scritto in uno stile scorrevole e piacevole, è un libro che fa riflettere.

La lettrice Teresa D’Agnessa.

“Diritto all’allegria” di Mario Benedetti letto da Chiara Gentile

Continuano le video-letture e i video-consigli di librai e lettori

La nostra lettrice “doc”, Chiara Gentile, ci propone una piccola perla della produzione di Mario Benedetti, scrittore uruguaiano (da non confondere con l’altrettanto importante poeta italiano, omonimo da poco scomparso), famoso per il romanzo La tregua, in italia pubblicato dall’ottima nottetempo.

Qui, un breve passo pescato da Il Diritto all’allegria . Uno scrittore da leggere e rileggere

La libreria riapre: il 4 maggio, si torna!

Il 4 maggio anche la libreria Ubik riapre al pubblico, a orari ridotti, ma continuando a svolgere e anzi potenziando il servizio di ordini e spedizioni a casa. In piena osservanza delle norme anti contagio e in totale sicurezza per tutti: lavoratori e lettori.

Solo qualche piccola accortezza, per la sicurezza di tutti:

  • Si può entrare solo se muniti di mascherina e guanti.
  • In libreria non possono esserci più di tre persone contemporaneamente.
  • È necessario mantenere la distanza di almeno un metro, sia tra lettori sia con i librai.
  • Vi invitiamo a limitare il tempo di permanenza a pochi minuti in modo da consentire l’ingresso di altri lettori.
  • Se avete bisogno di sapere se un libro c’è, mandate una mail a ordini@ubikfoggia.it. Poi venite in libreria a ritirarlo, altrimenti lo ordiniamo. Sul blog, nella pagina ‘Ordini’, tutti i dettagli sul servizio UbikAdomicilio.

Contiamo sulla vostra collaborazione per fare in modo che questa libreria continui a essere un luogo sicuro e di bellezza, e vi ringraziamo per l’affetto e il sostegno che ci avete sempre dimostrato.

 

Salvatore D’Alessio legge “La sartoria di via Chiatamone”, buon 25 aprile!

Chiusi per il virus, aperti per i lettori.

“I tedeschi non erano capaci di combattere una guerra come quella”.

Nelle parole di Marinella Savino, La sartoria di via Chiatamone (Nutrimenti Edizioni), romanzo finalista Leggo Quindi Sono, e nella lettura del nostro Salvatore D’Alessio, gli auguri della libreria Ubik di Foggia per questo 25 aprile 2020.

Nell’attesa di liberarci da un altro nemico, buona giornata di Liberazione dal nazi-fascismo.

Pier Vittorio io vorrei…

Pier Vittorio Tondelli
(Correggio, RE, 1955 – 1991)

In Altri libertini e Pao Pao ha raccontato i giovani degli anni Settanta: che cercavano di esprimere la propria diversità nei confronti della società. In Rimini, invece, quelli degli anni Ottanta che identificavano se stessi nella professione per far valere nel mondo il proprio talento. Con le raccolte antologiche di Under 25, poi, si è fatto talent scout (Ballestra, Culicchia, Romagnoli) e gli ha dato direttamente la parola. In Camere separate, quindi, ha scritto d’aver vegliato su di loro come un fratello maggiore sul ponte di un traghetto mentre essi dormivano riversi nei loro sacchi a pelo. Nello stesso romanzo ha anche scritto del cimitero a un paio di chilometri dalla propria casa di Correggio e di come la sua vita – dopo le tante avventure nel mondo – si sarebbe poi compendiata nel breve viaggio fino «a là». O del disperato dolore di un padre che porta a casa la salma del figlio e di quanto sia intollerabile questo sovvertimento del ritmo naturale. In Camere separate, infine, ha raccontato un uomo com’è, come ama, come soffre: le sue debolezze, i suoi slanci, il suo pianto. Qualcosa di lui la morte non ha portato via. Continua a leggere