Questioni Meridionali, secondo tempo

Questioni Meridionali, secondo tempo: 27, 28 e 29 settembre
Lelio Bonaccorso, Aboubakar Soumahoro e Sergio Rizzo

Dopo le date di fine agosto e il bellissimo incontro con Concita De Gregorio, ultimo atto di Questioni Meridionali con una tre giorni densa di appuntamenti: politica, impegno, lavoro e teatro. Ma sempre in modalità #Divergenti, la parola d’ordine scelta dagli organizzatori per dipanare tematiche sociali inserite in un paradigma creativo. Sul palco di Questioni, ancora una volta in collaborazione con Ubik, si alterneranno grandi nomi del giornalismo, dell’editoria e dell’arte: da Sergio Rizzo e Aboubakar Soumahoro a Lelio Bonaccorso, Gek Tessaro e Arianna Porcelli Safonov.

Si parte venerdì 27 settembre alle 19.00 all’interno dell’auditorium S. Chiara con l’illustratore Lelio Bonaccorso che presenterà A Casa nostra. Cronaca di Riace appena uscito in libreria per Feltrinelli Comics. Dopo ‘Salvezza’, il primo fumetto realizzato a bordo di una nave di soccorso, l’Acquarius, Bonaccorso racconta e disegna cosa aspetta le persone una volta sbarcate. ‘A casa nostra. Cronaca da Riace’ affronta i temi di immigrazione e accoglienza attraverso un reportage a fumetti realizzato in Calabria, tra Riace, Gioiosa Ionica e San Ferdinando con le interviste a Mimmo Lucano, ai migranti e agli operatori di un settore che deve fare oggi i conti con l’attuale decreto sicurezza. Stesso giorno, stessa location alle 21.00, l’attesissimo Riding Tristocomico di Arianna Porcelli Safonov, per la prima volta a Foggia: un mix di monologhi folli, pirotecnici, eleganti, intelligenti (ticket disponibile in libreria).

Sabato 28 settembre, spazio all’approfondimento con il focus sulle tematiche di attualità politica e sociale. Dalle 18.45 si alterneranno sul palco dell’auditorium S. Chiara prima Aboubakar Soumahoro e, a seguire, Sergio Rizzo, vicedirettore del quotidiano La Repubblica. Arrivato in Italia dalla Costa d’Avorio più di vent’anni fa, Aboubakar Soumahoro difende i diritti dei lavoratori che racconta nel libro Umanità in rivolta (Feltrinelli, 2019), ha conosciuto da vicino le insidie di un tessuto civile sempre più logoro e incapace di garantire i diritti minimi di ogni essere umano. Sfruttamento, dignità, lavoro. E anche felicità: ne parlerà a Foggia, in terra di Capitanata, dove il rapporto tra mafia e sfruttamento è una macchia da combattere in ogni modo.

Alle 20.00 Sergio Rizzo, giornalista e scrittore, vicedirettore de la Repubblica, ospite autorevole in programmi tv di approfondimento politico, descrive la frastagliata e imponente storia del potere in Italia, talmente ripetitiva da sembrare un film che viene riavvolto: La memoria del criceto, appena pubblicato da Feltrinelli, descrive questo meccanismo, ripercorrendo tra ironia e terribile verità gli scempi compiuti nel nostro Paese, gli errori giudiziari e politici, le leggerezze, le promesse urlate al vento e mai mantenute.

Domenica 29 al Teatro Umberto Giordano, a chiudere l’ottava edizione di Questioni Meridionali arrivano l’arte, i disegni il ‘teatro disegnato’ e le atmosfere di Gek Tessaro, con due spettacoli, di cui un’anteprima nazionale: in incontro per bambini, la mattina, Il circo delle nuvole, mentre alle 20.00 in anteprima nazionale L’incanto dell’incontro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...