Mario Desiati e Roberto Saviano: non sono mai solo parole

Il contributo di Michele Trecca alla due-giorni di mercoledì 16 e giovedì 17 novembre

booksbrothers

Dieci anni sono tanti. Le cose cambiano. Non è, però, cambiata affatto l’idea di letteratura di Mario Desiati e Roberto Saviano. Maturata peraltro insieme nel laboratorio della rivista Nuovi argomenti, in corso Sicilia a Roma. Nel 2006 il primo con Vita precaria e amore eterno, l’altro con Gomorra squarciarono entrambi il velo del reale affondando coraggiosamente lo sguardo nelle viscere profonde del Paese: Desiati con la rabbia visionaria di Martino Bux, Saviano con la moltiplicazione esponenziale della forza dei fatti per via narrativa. In quei due libri ci sono le ferite aperte del nostro tempo. C’è la proletarizzazione del ceto medio, la condanna sociale del precariato, la contaminazione criminogena dell’economia globalizzata. Ci sono parole nette, senza equivoci spettacolari o freddezze saggistiche. C’è la carne viva dei personaggi e delle loro storie.

Dieci anni fa. 10 novembre 2006. La manifestazione è “Libri a trazione anteriore”, organizzata dalla Biblioteca provinciale di Foggia con l’associazione Books brothers. È la prima edizione. In primavera ci sono stati quattro incontri: con Cinzia Tani, Camilla Baresani, Diego De Silva e Nicola Lagioia. Altri due erano programmati a novembre, il dieci e il diciassette. Nel primo si sarebbero confrontati Mario Desiati e Roberto Saviano: ognuno dei due avrebbe parlato del libro dell’altro. Quel confronto, deciso a giugno, non ci fu perché a metà ottobre partì il programma di sicurezza nei confronti di Saviano. Ci fu Mario Desiati, e fu la sua prima volta a Foggia.

Mercoledì 16 e giovedì 17 Mario Desiati e Roberto Saviano saranno entrambi a Foggia. L’uno in libreria, l’altro all’università. Quel confronto che sicuramente i due autori e amici hanno continuato fra loro negli anni noi avremo la possibilità di seguirlo a distanza ascoltando l’uno e per chi avrà la possibilità anche l’altro ma soprattutto leggendo tutti i loro due nuovi libri che dieci anni dopo continuano ad avere in comune la stessa idea vibrante di letteratura. Non sono mai solo parole. Così è, tanto per Desiati quanto per Saviano. Mercoledì 16 e giovedì 17 saranno due bei giorni per la nostra città.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...