“1960” di Colombati: classico o postmoderno?

Books brothers
A cura di Michele Trecca

colombati live 1

Sono categorie abusate, tanto l’una quanto l’altra. Ma fanno comodo, e possono essere perfino utili, quando se ne chiarisce il senso. Per esempio, nella mia recensione ho definito 1960 postmoderno. In libreria Colombati ne ha rivendicato la classicità. Ha detto: al di là dei risultati, in qualche modo il mio romanzo l’ho costruito come Guerra e pace: per esempio, con il narratore onnisciente. Poi ha aggiunto: c’era una volta la profonda convinzione di possedere un’idea definitiva e totale di mondo, un narratore oggi quest’illusione non l’ha più e, quindi, almeno un po’ deve alleggerirne l’ipoteca con tattiche varie di depistaggio.

Il postmoderno è un classicismo di secondo grado: un po’ come la “poesia sentimentale” dei moderni rispetto a quella “d’immaginazione” degli antichi, secondo la nota distinzione leopardiana.
Colombati – traduco a modo mio quanto detto da Desiati nel suo intervento – vede miti nella realtà contemporanea (per esempio, il generale De Lorenzo) con lo stupefatto candore degli antichi “poeta d’immaginazione”. Ci crede. Al tempo stesso, però, li costruisce con la disincantata consapevolezza “riflessiva” di chi sa che quel tempo non tornerà.

Insieme a uno straordinario stato di grazia della scrittura che rende agevole ogni passaggio, questa complessità è la forza particolare di 1960.

SegnaILTUOlibro

Per questo 1960 sarà la mia proposta per il giochino annuale di Ubik Foggia che noi chiamiamo SegnaILTUOlibro, ovvero: libri più belli dell’anno secondo i lettori della libreria Ubik di Foggia. Ai cinque titoli più votati poi dedicheremo, come sempre, il nuovo segnalibro “ufficiale” della libreria. Pensateci, cominciate a farci le vostre proposte: quest’anno metteremo ai voti le proposte dei “lettori forti”. Come allo Strega “dei grandi”, anche da noi “piccini piccini” un libro, per concorrere, deve essere presentato da qualcuno.

Questa, dunque, la prima proposta:
Michele Trecca, 1960 di Leonardo Colombati.
Prego, signori, ora fate anche voi il vostro gioco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...