"Separiamoci", Marco Esposito

Uno dei seguaci del movimento di idee di Pino Aprile (Terroni)
Un Sud indipendente? È possibile
In libreria, il saggio Separiamoci (Magenes, 2013)
Venerdì 19 aprile, ore 18.30, Ubik di Foggia

Il saggio di Marco Esposito
Intervengono Piero Paciello e Raffaele Vescera

 

Separiamoci elenca tutte le ragioni che potrebbero rendere inevitabile il ritorno a un Sud indipendente e spiega come farlo bene”. Parola di Pino Aprile, l’autore del discusso e osannato (in alcune parti d’Italia) Terroni, libro “cult” per i meridionalisti più convinti. 
C’è anche la sua firma in Separiamoci (Magenes, 2013), il saggio di Marco Esposito, ospite venerdì 19 aprile, alle ore 18.30, alla libreria Ubik di Foggia. Un dialogo a più voci al quale prenderanno parte Piero Paciello, direttore dell’Attacco, e il giornalista e autore Raffaele Vescera. Conduce, il direttore artistico della libreria Michele Trecca.

Separiamoci (Magenes, 2013; collana: Voci dal Sud; 168 pagine; € 12,00). Da oltre vent’anni in Italia qualsiasi scelta viene presa in base all’interesse di una sola parte del Paese. Nel Mezzogiorno prima sono sparite le banche, poi le grandi aziende, adesso si riducono strutture sanitarie, autobus, treni e presto saranno a rischio scuole e università. Si è arrivati a raccogliere tasse al Sud per investirle al Nord. In compenso abbiamo i veleni degli scarichi industriali. Per quanto tempo saremo disposti a sopportare? Quanti figli dovremo accompagnare in ospedale o alla stazione prima di reagire? O l’Italia cambia registro e guarda a se stessa come a un solo meraviglioso giardino da coltivare con la medesima cura, oppure separiamoci, consensualmente. Certo, far nascere un nuovo Stato richiede una straordinaria forza di volontà e spregiudicatezza. Ma forse è proprio questo che serve: credere in se stessi, tornare a sognare.

Marco Esposito. Giornalista professionista, nato a Napoli nel 1963, è assessore alle Attività produttive del Comune di Napoli e coordinatore nazionale del movimento meridionalista “Unione Mediterranea”. Specializzato in economia, lavora a Milano e Roma per Milano Finanza, la Voce di Indro Montanelli, Messaggero e Repubblica. Nel 2000 torna a Napoli come caposervizio economia al Mattino. Nel 2002 il governo degli Stati Uniti lo invita negli Usa per un programma individuale di interscambio culturale su federalismo fiscale e stato sociale. Nel 2004-2005 è docente di Storia del giornalismo alla facoltà di Sociologia dell’università Federico II. Nel 2008 vince il premio “Sele d’Oro” per la campagna stampa che affossa il progetto di federalismo fiscale della Lombardia. Nel 2009-2010 è responsabile Politiche per il Mezzogiorno di Idv. E’ autore di Chi paga la devolution? (Laterza, 2003), Domani a Mezzogiorno (Guida, 2010), Federalismo avvelenato (Zefiro, 2011) e di Separiamoci (Magenes, 2013).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...