Eravamo bambini abbastanza, Carola Susani

Uno dei romanzi più interessanti del 2012, edito da minimum fax
Sette bambini sulla strada. La favola nera di Carola Susani
Venerdì 8 giugno, ore 19.00. Libreria Ubik di Foggia
L’autrice presenta Eravamo bambini abbastanza
Conversano con Carola Susani, Michele Trecca e Salvatore D’Alessio
Interviene, Antonietta Lelario (circolo La Merlettaia)

Ana, Tania, Dragan, Catardzina, Filip, Alex e Manuel, la voce narrante. Sette bambini e un adulto, Il Raptor: tutti protagonisti di questa favola nera, uno dei romanzi più interessanti del 2012, firmato da una talentuosa e ormai affermata scrittrice. 
Venerdì 8 giugno, ore 19.00, alla libreria Ubik di Foggia, Carola Susani presenta Eravamo bambini abbastanza (minimum fax, 2012), romanzo inserito nella prima selezione del Premio Strega 2012 (poi ritirato dalla competizione per scelta della casa editrice). Conversano con l’autrice Michele Trecca e Salvatore D’Alessio (libreria Ubik), insieme con Antonietta Lelario, del circolo culturale La Merlettaia.

Eravamo bambini abbastanza (Minimum Fax, marzo 2012; collana: nichel; 211 pagine; € 13,50). I giornali hanno scritto tante cose: che voleva venderci ai pedofili o ai trafficanti di organi, o che voleva incontrarsi coi satanisti, farci uccidere gli uni con gli altri e bere il nostro sangue in riva al Mediterraneo. Ma non è vero, voleva le cose che vogliono tutti: sopravvivere, riprodursi come era capace, cercare di essere felice. In una giornata di sole, sette ragazzini entrano a Roma a piccoli gruppi. Sono vestiti poveramente e hanno poco bagaglio: chi una borsa da mare, chi uno zaino con una pianola, chi un sacco da cui spunta una coperta. Insieme a loro c’è un adulto. Hanno attraversato l’Europa con mezzi di fortuna, ma non sono dei rom. Sono bambini rapiti. Uno dopo l’altro, nei mesi precedenti, sono stati sottratti alle loro famiglie da un uomo ombroso ed enigmatico, dal passato misterioso, che chiamano «il Raptor». La cosa ancora più misteriosa sta tuttavia nel fatto che nessuno di questi bambini sembra sentire la mancanza dei genitori. In breve tempo, hanno dato vita a una comunità autosufficiente, con regole e rituali tutti propri, e ora stanno bene attenti a non dare troppo nell’occhio perché la cosa peggiore che potrebbe capitargli è di tornare a casa. Ma tutti i viaggi – specie quelli iniziatici – hanno un inizio e una fine. Sospeso tra favola nera, parabola sull’esistenza, storia di formazione, il nuovo romanzo di Carola Susani è un libro intenso e commovente (IV di copertina).

Carola Susani. Nata a Marostica (Vicenza) nel 1965, esordisce nel ‘95 con Il libro di Teresa (Giunti). Per Feltrinelli pubblica La terra dei dinosauri (‘98i) e i romanzi per ragazzi Il licantropo (2002) e Cola Pesce (2004). Redattrice di Nuovi Argomenti, nel 2006 pubblica per minimum fax la raccolta di racconti Pecore vive, selezione al Premio Strega 2007. Per Laterza è uscito nel 2008, nella collana Contromano, L’Infanzia è un terremoto, e per Feltrinelli, nel 2009, Mamma o non mamma, scritto con Elena Stancanelli. Da anni partecipa come docente ai laboratori di lettura e scrittura che organizza minimum fax.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...