Oscar Iarussi, La Dolce Vita

Evento organizzato in collaborazione con il Rotary Club Foggia
Presentazione del libro C’era una volta il futuro (Il Mulino)
La Dolce Vita secondo il critico cinematografico Oscar Iarussi
Giovedì 31 maggio, ore 19.00. 
Spazio live della Libreria Ubik di Foggia

“Che cosa c’era davvero in quel film sotto la patina dello scandalo? Quale Italia promettente e deludente raccontava? E che cosa ci è successo?”. Il capolavoro di Fellini come lente d’ingrandimento per analizzare il presente, tracciando corrispondenze e compiendo una riflessione sulla storia della cultura (e del degrado attuale). 
È questo, in sintesi, l’intento del giornalista e critico cinematografico Oscar Iarussi, nel suo ultimo libro dal titolo C’era una volta il futuro. L’Italia della Dolce Vita (Il Mulino, 2011). Giovedì 31 maggio, alle ore 19.00, l’autore presenta il suo lavoro nello spazio live della Libreria Ubik di Foggia, conversando con il direttore artistico Michele Trecca e con il Presidente del Rotary Club Foggia, Gianni Pompa.

C’era una volta il futuro. L’Italia della Dolce Vita (Il Mulino, 2011; collana: Intersezioni; Pagine 156, € 14). L’Italia che nel 1961 celebra i cent’anni dall’unità è un paese giovane, in preda a un’incontenibile voglia di crescita. Uscito sconfitto e immiserito dalla seconda guerra mondiale, si lancia in un vorticoso sviluppo industriale e dei consumi che mette in soffitta le memorie della sua identità contadina. Tra il 1959 e il 1963, la stagione del boom coincide con la cosiddetta “Dolce Vita”. Simbolo del vitalismo disordinato ed euforico dell’Italia del miracolo economico, il capolavoro di Fellini è un repertorio dei tic, delle contraddizioni, delle zone d’ombra di quell’esplosiva fame di futuro. Ma i grandi temi che attraversano il film – l’informazione, la cultura, la fede, la famiglia, l’eros – ci parlano a ben vedere della realtà di oggi, di un’Italia grottescamente più felliniana di Fellini, e soprattutto avvitata nella cupa sensazione di avere “un grande futuro dietro le spalle” (quarta di copertina).

Oscar Iarussi. Autore e critico cinematografico, è giornalista della “Gazzetta del Mezzogiorno”. Insegna Storia del cinema americano nell’Università di Bari. Tra i suoi libri: Lettera aperta. Sud, Nord e altre storie (Manni, 2003), L’infanzia e il sogno. Il cinema di Fellini (Ente dello Spettacolo, 2009); ha curato inoltre Viva l’Italia. Undici racconti per un paese da non dividere (Fandango Libri, 2004) e il catalogo Frontiere. La prima volta (Laterza, 2011). È stato il presidente dell’Apulia Film Commission, fino al 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...