Cesare Moreno, "maestro di strada"

Terzo appuntamento con Questioni Meridionali 2012 – Book Zone.
Martedì 17 aprile, ore 18.30. Libreria Ubik di Foggia.
Presentazione del libro Insegnare al principe di Danimarca (Sellerio, 2011). 
Scritto da Carla Melazzini (scomparsa nel 2009) e curato da Cesare Moreno.
Il resoconto poetico e appassionante dell’esperienza vissuta dai Maestri di strada.
Cesare Moreno racconta la storia del Progetto Chance, nella difficile realtà di Napoli
Organizzato da SpazioBaol.com, Comune di Foggia, Ubik e FrontieraTv

Dalla crepa di un muro in rovina può sbocciare un fiore meraviglioso. È l’idea che ha spinto un gruppo di insegnanti di frontiera a calarsi tra i quartieri più difficili di Napoli, sopraffatti dal cosiddetto “Sistema”. Insegnare al principe di Danimarca (Sellerio, 2011), scritto da Carla Melazzini (scomparsa nel 2009) e curato dal suo compagno di vita e di lavoro Cesare Moreno, è il resoconto poetico e appassionante di questa esperienza educativa. 
Martedì 17 aprile, ore 18.30, la rassegna letteraria BookZone entra nel vivo, incontrando nello spazio live della libreria Ubik di Foggia proprio il “maestro di strada” Cesare Moreno, per la presentazione del suo libro che, nel 2011, si è aggiudicato il Premio Siani, ambito riconoscimento intitolato al giornalista ucciso dalla camorra. Quello di martedì è il terzo appuntamento di Questioni Meridionali 2012, manifestazione nata da un’idea di SpazioBaol.com e organizzata insieme con il Comune di Foggia, la libreria Ubik e FrontieraTv.


Insegnare al principe di Danimarca (Sellerio, 2011; collana: La memoria; pagine 272, € 14,00). Questo non è un altro libro sulla scuola. Piuttosto: Appunti di viaggio, presi nelle pieghe difficili delle periferie. Veri e propri luoghi di frontiera che resistono ai tempi moderni che Chaplin aveva predetto meccanizzando un mondo impreciso. Viene da chiedersi allora, se possa trovare ancora spazio l’umana poesia in questi ingranaggi.

Carla Melazzini, insegnante, ideatrice con suo marito Cesare Moreno del Progetto Chance e del metodo Maestri di Strada, ne tratteggia una risposta straordinaria capace di squadernare storie vere ma inesplorate, come quel letame da cui nascono i fiori che metteva in musica un altro poeta moderno. È Napoli, ma potrebbe essere un Sud qualsiasi. Dove una scuola che non conosce recinti generazionali e argini corporativi, si trasforma in un processo di continua osmosi tra ragazzi e adulti, studenti e insegnanti. Ce l’hanno tutti una chance, come il nome del progetto a cura dei Maestri. E non sono pochi i ragazzi che hanno deciso di giocarsela, quella chance, nonostante una realtà tutt’altro che facile.

Il Progetto Chance.
Realizzato grazie alla preziosa collaborazione di operatori, educatori, insegnanti, dirigenti, genitori ‘sociali’, psicologi e volontari, dal 1998 al 2011 ha riportato in classe centinaia di ex scolari dispersi, accompagnandoli fino al diploma. L’associazione “Maestri di Strada” Onlus, attualmente opera nella città di Napoli.

Carla Melazzini. Nata in Valtellina nel 1944, ha studiato a Pisa alla fine degli anni ’60, ha vissuto a Napoli. E’ morta il 14 dicembre 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...