La città del sesso, Leonardo Palmisano

Viaggio nella città del sesso
Giovedì 2 febbraio, ore 19. Spazio live della libreria Ubik di Foggia
L’inchiesta sul mondo della prostituzione del sociologo Leonardo Palmisano
Incontro organizzato in collaborazione con l’Arcigay Foggia
Con l’autore, Irene Strazzeri, Gianfranco Meneo e Salvatore D’Alessio
Previsto un banchetto informativo a cura di Amnesty International.

 

Elegia nigeriana. Elegia rumena. Import/Escort. E ancora, il sistema delle tre D: denaro droga donne. Il dominio e la violenza. I clienti. Ad una scorsa rapida degli argomenti trattati, s’intuisce subito il tenore di questa inchiesta dal titolo inequivocabile: La città del sesso. Dominazioni e prostituzioni tra immagine e corpo (CaratteriMobili, 2011). Giovedì 2 febbraio, alle ore 19.00, il sociologo e ricercatore Leonardo Palmisano presenta il suo lavoro nello spazio live della Libreria Ubik di Foggia, per un incontro organizzato insieme con il Comitato Arcigay foggiano.
Il libro dell’esperto barese contiene inoltre un saggio di Christian Caliandro, con una prefazione del semiologo Omar Calabrese. Prendono parte all’incontro: Irene Strazzeri (Università degli Studi di Foggia), Gianfranco Meneo (Arci Gay Foggia) e Salvatore D’Alessio (Libreria Ubik). Inoltre, previsto un banchetto informativo a cura della sezione Foggia di Amnesty International.

La città del sesso. Dominazioni e prostituzioni tra immagine e corpo. Con un saggio di Christian Caliandro. Prefazione di Omar Calabrese (CaratteriMobili, 2011: collana: Formiche Elettriche; pagine 128, con illustrazioni; € 15). La città del sesso è innanzitutto un lavoro di inchiesta, nel quale 55 protagonisti raccontano la vicenda della prostituzione, delle escort, delle donne di strada, dei clienti e dei “papponi”, dei debiti, della droga, dello stupro e delle mancate redenzioni. Nel vorticare delle testimonianze dirette, crude e crudeli, senza pregiudizi, prende corpo il colore delle voci di strada, in un territorio che è al confine tra il quotidiano e lo straordinario. Tra analisi teoriche e riflessioni, si dipana la vicenda dei mercati e dei mercanti del sesso: sulle banchine delle strade statali come negli appartamenti delle escort, nei privè delle discoteche come nei night club di provincia, nell’accumularsi di dolore, rabbia, rassegnazione e cinico risentimento. Come la pornografia, anche l’acquisto dei corpi delle donne è differenziato per gusti e preferenze, costruitisi nella società e tali da garantire la crescita di uno strepitoso volume d’affari mondiale. Ma al fondo c’è la paura di morire, di invecchiare, di perdere il proprio corpo per sempre e di consegnarlo così com’è alla morte…(dalla quarta di copertina) 

Leonardo Palmisano. Sociologo ed etnografo, assegnista di ricerca, è autore di numerose inchieste e pubblicazioni, fra le quali: Quale laicità nella scuola pubblica italiana? (2009) e il romanzo Trentaquattro (2010). Si è formato lavorando sul traffico di migranti in Nordafrica, sviluppando inchieste sul campo apparse anche su Il Manifesto. Collabora con la cattedra di Sociologia della Facoltà di Lettere dell’Università di Bari e, come consulente, con la Cgil Puglia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...