"A 1 ora da qui", la Guinea Bissau

Un giornalista, un video maker e un fotografo raccontano un pezzo d’Africa
Un docu-film firmato dalla onlus foggiana Solidaunia
Martedì 10 gennaio, ore 19. Libreria Ubik, il dvd della onlus foggiana
Fulvio Di Giuseppe, Edgardo Tufo e Roberto Moretto presentano il loro lavoro

Un’Africa diversa da quella solitamente “passata” in televisione, vittima di documentari patinati e molto spesso inefficaci. Un continente straordinario, che non è solo povertà, guerre e malattie. Un quadro alternativo di un paese tra i più impoveriti al mondo, eppur così vivo: la Guinea Bissau.
È A 1 ora da qui, il docu-film firmato da tre giovani volontari della onlus Solidaunia, da anni impegnata nella cooperazione allo sviluppo. Martedì 10 gennaio, alle ore 19, nello spazio live della Libreria Ubik di Foggia, Fulvio Di Giuseppe, Edgardo Tufo e Roberto Moretto presentano il loro lavoro, concentrato in un dvd frutto della loro esperienza diretta. 


Professionisti per lavoro (un giornalista, un video maker e un fotografo), volontari per passione, innamorati di un continente che ha potenzialità infinite, i tre protagonisti raccontano la loro storia ai lettori della libreria, presentando un pezzo di Africa sotto un’ottica diversa dal solito. Durante la serata inoltre, verranno proiettati in anteprima alcuni spezzoni del dvd, il cui trailer è disponibile sulla piattaforma Vimeo (indirizzo: http://vimeo.com/jrstudio/review/34590223/7994de38c3).  

Abbiamo girato in lungo e largo toccando anche le isole Bijagos che sono patrimonio dell’Unesco e con l’aiuto della gente locale, siamo riusciti a scoprire luoghi incantevoli, che in molti fanno fatica a pensare che esistano in Africa. Videocamera, taccuino e zaino in spalla, i tre protagonisti di Guinea Bissau-A 1 ora da qui, per venti giorni sono andati alla scoperta di uno dei Paesi più impoveriti al mondo, passando dalla caotica Bissau ai villaggi tradizionali, dai parchi naturalistici alle affascinanti “città fantasma”, dalla partita della nazionale di calcio ai coinvolgenti spettacoli musicali. L’ospitalità è stata garantita dalle missioni legate a Solidaunia (impegnata nel sostegno a centri nutrizionali, nella formazione di agenti agrari e nella costruzione di nuovi plessi dell’Università dell’Africa occidentale) e il titolo del documentario riprende il blog A1oradaqui aggiornato durante la loro permanenza in Guinea Bissau. Abbiamo pensato a questo titolo perché solo un’ora di fuso orario divide questi due Paesi. È un diario di viaggio che attraverso i nostri racconti, le nostre emozioni, i nostri occhi, proverà a far conoscere una realtà distante quasi cinquemila chilometri, ma incredibilmente solo a un’ora da qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...