Flavia Piccinni, Lo sbaglio

Giovedì 24 novembre, ore 18.00
Spazio live della Libreria Ubik di Foggia
La giovane autrice Flavia Piccinni presenta Lo sbaglio (Rizzoli)
Interviene, la vicepresidente della Provincia, Billa Consiglio
Modera, la giornalista Antonella Caruso
Introduce, il direttore artistico Michele Trecca

“La vita è una specie di partita a scacchi”, diceva lo scienziato Benjamin Franklin. E Caterina, sin nelle prime pagine, lo ripete. È in corso una partita molto importante per lei. In palio: l’accesso alle Olimpiadi. Ma non solo.  
Flavia Piccinni, giovane e precoce talento tarantino, vincitrice del Campiello Giovani nel 2005, torna in libreria dopo un lungo silenzio, a quattro anni di distanza dal noto Adesso tienimi (Fazi, 2007), esordio letterario che la impose al grande pubblico, facendo di lei una delle promesse della narrativa contemporanea. Giovedì 24 novembre, alle ore 18.00, nello spazio live della Libreria Ubik di Foggia la scrittrice presenta il suo ultimo romanzo, Lo sbaglio, edito dalla casa editrice Rizzoli. Ospite della serata, la vicepresidente della Provincia di Foggia, Billa Consiglio. Conversa con l’autrice, la giornalista Antonella Caruso. Introduce, il direttore artistico della libreria, Michele Trecca.
 
Lo sbaglio (Rizzoli, ottobre 2011; collana: La Scala; 312 pagine; 18,50 €). Caterina ha una grande passione per gli scacchi e si allena ogni giorno in vista del torneo che potrebbe portarla alle Olimpiadi. Per il resto, la vita le appare sempre più dura: ha un fidanzato ambizioso che la trascura e studia Farmacia per compiacere i genitori che adora e odia alla follia. Quando la madre ha un malore improvviso tocca a lei occuparsi di tutto: della farmacia di famiglia, del fratello che è stato sospeso a scuola, della nonna arrivata da Taranto, dei debiti di suo padre che è sparito nel nulla. Al ritorno della madre, che le rivela di avere un amante, Caterina capisce che ora dovrà affrontare la partita più difficile, perché il suo universo rischia di crollare definitivamente. C’è solo una cosa da fare: affrancarsi dalle persone, egoiste e senza scrupoli, e concentrarsi sull’imminente torneo di scacchi per coronare il suo sogno (dalla quarta di copertina del romanzo).

Flavia Piccinni. Tarantina, nata nel 1986, ha trascorso l’adolescenza a Lucca. Nel 2005 ha vinto il Premio Campiello Giovani e il concorso Subway. Nel 2007 ha pubblicato Adesso tienimi (Fazi). Suoi racconti sono apparsi su “Nuovi Argomenti”, “MusiCaos”, “TerraNullius”, “FaM”, “Nazione Indiana” e in numerose antologie, fra cui Voi siete qui (minimum fax). Collabora con le riviste Bazar, Rotta Nord Ovest, Stilos e Leggere:tutti. Ha curato l’antologia sulla morte Nulla per sempre (Giulio Perrone Editore) e quella di autori emergenti Under 18 (Coniglio Editore). Vive a Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...